Stop ai progetti nucleari del colosso giapponese Hitachi in Gran Bretagna. Lo ha deciso la stessa azienda nipponica annunciando la sospensione dei lavori di costruzione della centrale di Wylfa Newydd, nel Galles: un progetto da 20 miliardi di sterline, che avrebbe dovuto dar lavoro a 9.000 persone. Hitachi ha evocato il mancato accordo con Londra sul finanziamento dell'opera, la cui realizzazione era stata affidata, dopo le intese preliminari, alla sua sussidiaria Horizon. La sospensione costerà alla holding 600 miliardi di yen in totale, ovvero 4,2 miliardi di sterline. "Abbiamo avuto colloqui approfonditi per qualche anno con il governo britannico, in cooperazione con quello del Giappone, sul finanziamento e sugli accordi commerciali collaterali del nostro progetto, ma nonostante gli sforzi di tutti non siamo stati in grado di raggiungere un'intesa soddisfacente", ha detto Duncan Hawthorne, numero uno del ramo nucleare di Hitachi. Il governo di Londra ha fatto sapere di essere "deluso". (e-Gazette.it)

CONDIVIDI