Una roadmap in 15 mosse per la riconversione green delle città italiane dove vive la gran parte della popolazione e dove si concentrano i maggiori problemi ambientali. E' quella presentata oggi a Bologna dalla prima Conferenza Nazionale delle Green City, organizzata da Green City Network, Fondazione per lo sviluppo sostenibile, Regioni Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia.

Alle Linee Guida per le Green City aderiscono già numerose città, e tra queste metropoli come Roma, Milano, Firenze, Bologna, Napoli, Palermo.

1) Puntare sulla qualità urbanistica e architettonica. 2) Garantire un'adeguata dotazione di infrastrutture verdi. 3) Assicurare una buona qualità dell'aria. 4) Rendere più sostenibile la mobilità urbana. 5) Puntare sulla rigenerazione urbana. 6) Estendere la riqualificazione, il recupero e la manutenzione del patrimonio edilizio esistente. 7) Sviluppare la prevenzione e il riciclo dei rifiuti. 8) Gestire l'acqua come risorsa strategica. 9) Abbattere le emissioni di gas serra. 10) Ridurre i consumi di energia. 11) Sviluppare la produzione e l'uso di energia da fonti rinnovabili. 12) Adottare misure per l'adattamento al cambiamento climatico. 13) Promuovere l'eco-innovazione. 14) Sviluppare la green economy. 15) Migliorare la governance.

"Puntare sulle green city, oggi più che mai, è la scelta decisiva -, ha detto il presidente della Fondazione Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi, - non solo per il benessere dei cittadini, ma per avere città in grado di attrarre e mantenere attività economiche, investimenti, ricerca e per generare nuova e buona occupazione, in particolare per i giovani".(Ansa)