Lego da' una svolta 'green' ai suoi mattoncini. Gli elementi botanici nei set di costruzioni (foglie, cespugli e alberi) saranno prodotti con una nuova plastica di origine vegetale già dal 2018. "Stiamo lavorando molto per sviluppare nuove materie sostenibili. Si tratta di un primo grande cambiamento (per ora gli elementi in polietilene rappresentano solo l'1-2% della quantità totale di elementi in plastica, ndr) e passo avanti verso il nostro obiettivo: produrre mattoncini utilizzando materie sostenibili" spiega in una nota Tim Brooks, Vice Presidente e Responsabile della Sostenibilità ambientale, del gruppo Lego che tra gli obiettivi di sostenibilità da raggiungere entro il 2030 ha quello di avere elementi e materiali di imballaggio in materiale sostenibile.

I nuovi elementi Lego sostenibili sono realizzati in polietilene, una plastica morbida, resistente e flessibile anche se ottenuti tramite la lavorazione della canna da zucchero. Il gruppo ha collaborato con il WWF per sostenere e creare la domanda di mercato per una plastica proveniente da fonti sostenibili e ha aderito alla Bioplastic Feedstock Alliance (BFA),un'iniziativa del WWF, per garantire l'approvvigionamento sostenibile della materia prima per l'industria delle bioplastiche. La plastica di origine vegetale utilizzata nella realizzazione degli elementi botanici LEGO è certificata dalla normativa della Catena di Custodia dell'associazione Bonsucro per un uso responsabile della canna da zucchero. (Ansa)

CONDIVIDI