I giardini botanici del mondo custodiscono un terzo di tutte le specie di piante esistenti sul Pianeta, e il 41% di quelle classificate come "minacciate" dall'Unione internazionale per la conservazione della natura. A dirlo è uno studio condotto dall'Università di Cambridge e pubblicato sulla rivista Nature Plants.

I ricercatori hanno preso in esame i dati raccolti dal Botanic Gardens Conservation International, arrivando a stabilire che la rete globale di giardini botanici ospita almeno il 30% delle 350mila specie di piante attualmente scoperte e classificate nel mondo.

Gli esperti hanno però evidenziato una netta predominanza di flora dell'emisfero settentrionale. Di conseguenza, nei giardini si possono osservare il 60% delle specie tipiche clima temperato, ma solo un quarto delle specie tropicali esistenti.

"La rete mondiale di giardini botanici rappresenta la nostra migliore speranza di salvare alcune delle piante più a rischio di estinzione", dichiara l'autore del rapporto, Samuel Brockington. "Al momento - spiega - si stima che un quinto della diversità vegetale sia a rischio, ma tuttavia non c'è ragione perché una pianta si estingua", se i giardini botanici continueranno a esercitare la funzione di protezione e conservazione. (Ansa)

CONDIVIDI